Scandalo Volkswagen: come avere il rimborso in Italia. Importi e requisiti

scandalo-volkswagen

Scandalo Volkswagen: come avere il rimborso in Italia. Importi e requisiti

In Italia, l’associazione per la tutela dei consumatori Altroconsumo ha già avviato le procedure per far avere un rimborso ai proprietari di auto Volkswagen interessate nello scandalo sulle emissioni truccate partito dagli USA.

Altroconsumo propone a tutti i proprietari di auto Volkswagen che montano il software per l’alterazione delle emissioni di partecipare ad una class action per ottenere un risarcimento per il danno generato dalla casa automobilistica.

Di seguito una guida per capire come avere il risarcimento per auto Volkswagen interessate allo scandalo in Italia.

Rimborso Volkswagen truccata: i requisiti

Per iniziare la procedura e poter ricevere un possibile risarcimento danni da Volkswagen, il requisito principale è essere in possesso di uno dei modelli interessati allo scandalo delle emissioni truccate. La lista delle auto del gruppo Volkswagen interessate, però, non è ancora ufficiale secondo Altroconsumo.

Intanto, saranno probabilmente compresi nel risarcimento danno i proprietari dei seguenti modelli di auto diesel acquistati dopo il 2009:

  • Audi: A3, A4, A5, A6, TT, Q3 e Q5
  • Seat: Leon, Altea e Alhambra
  • Skoda: Yeti, Octavia e Superb
  • Volkswagen: Golf, Passat, Maggiolino, Sharan, Tiguan e Touran se con motore diesel Euro 5 – EA 189

La Volkswagen ha già comunicato che contatterà personalmente tutti i proprietari di un’auto con motore EA 189, ovvero il modello interessato nello scandalo emissioni.

Risarcimento per auto Volkswagen: importo del rimborso

Altroconsumo ha già inviato un atto di citazione a Volkswagen Italia, dove viene richiesto di fermare le vendite di auto con il motore truccato, di “sistemare” i modelli già su strada interessati allo scandalo e di dare un risarcimento ai cittadini italiani che hanno comprato un’auto Volkswagen senza sapere le reali emissioni della vettura che stavano per acquistare, non consentendo un confronto preciso con gli altri concorrenti sul mercato.

L’indicazione che abbiamo ad oggi sul possibili risarcimento è questo esempio: una Golf VW con una media di 15.000 km annui percorsi potrebbe ricevere un rimborso di circa 502 euro.

Come ricevere il rimborso da Volkswagen

Maggiori informazioni saranno note dopo il 2 ottobre 2015, data in cui avrà luogo l’udienza al tribunale di Venezia per verificare la possibilità di una Class Action contro Volkswagen Italia.

Per ricevere il risarcimento danni, i proprietari di auto del Gruppo Volkswagen possono aderire all’iniziativa di Altroconsumo sul sito dell’associazione.

Se verrà confermata la class action dal tribunale di Venezia, avrà inizio la serie di richieste di risarcimento danni per chi possiede un’auto Volkswagen con software truccato.

FONTE : FOREXINFO

Condividi